Successo per la quinta edizione del Global Cherry Summit: dal Cile scenari di mercato e proiezioni per la stagione 2025

15 mag 2024
194

Giovedì 25 aprile il Cile si è trasformato nel centro mondiale della ciliegia. Oltre 1.400 partecipanti provenienti da diversi settori dell'industria nazionale e internazionale si sono riuniti al Centro Eventi Monticello di Santiago per celebrare la quinta edizione del Global Cherry Summit.

Organizzato da Yentzen Group e dal Comitato cileno per le ciliegie da frutto (ex ASOEX), l'evento è diventato il più importante al mondo in materia di ciliegie, che ha visto la partecipazione di una folta delegazione cinese, tra cui l'ambasciatore cinese in Cile, Niu Qingbao.

I relatori nazionali e internazionali hanno condiviso con i presenti vari argomenti, tra cui l'analisi del mercato cileno delle ciliegie, le proiezioni climatiche per il periodo 2024-2025, l'attuale scenario di mercato in Cina e le sue sfide, nonché le strategie del gigante neozelandese Zespri.

Allo stesso modo, il richiamo del marchio nel gigante asiatico è salito dal 73% all'84%. “Oggi nessuno può negare che il Cile in Cina sia più conosciuto grazie al nostro ‘ambasciatore’, la ciliegia”, ha dichiarato. Ha inoltre sottolineato che il numero di esportatori è passato da sette - che producevano più di 100 container - a più di 50. Ha inoltre evidenziato che il rapporto tra pubblico e privato è aumentato.

Ha inoltre sottolineato il rapporto pubblico-privato, ad esempio con il SAG, che si è messo al servizio dell'industria per quanto riguarda le questioni fitosanitarie e lo sviluppo delle ispezioni online, che hanno migliorato l'efficienza, riducendo i tempi di imballaggio/spedizione.

“Anche in passato sono stati raggiunti direttamente due porti cinesi, mentre nelle ultime due stagioni sono stati sette”, ha precisato.

Tra le sfide, Tagle ha indicato che l'industria deve continuare a lavorare sulle questioni fitosanitarie, salvaguardando la frontiera in un'alleanza tra pubblico e privato: “Dobbiamo capire che un'iniziativa imprenditoriale, per quanto audace possa essere, che mette a rischio la salute sanitaria dell'industria sui mercati, compromette il futuro di una specifica industria”.

Allo stesso tempo, ha commentato che bisogna tenere conto dei cambiamenti della popolazione - alti e bassi - e quindi del numero di consumatori.

“Nel caso della Cina, si prevede che la popolazione possa diminuire nel prossimo decennio, ma ciò che è chiaro è che il nuovo consumatore che dovremo rifornire avrà sempre più potere d'acquisto, più conoscenze per scegliere cosa comprare e, in questo scenario, produrre ciliegie di alta qualità, con coerenza e in un'ottica di sostenibilità, è qualcosa di fondamentale”, ha concluso.

Fonte: Martinez&Valdivieso
Immagine: Global Cherry Summit


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Lotta alla Drosophila suzukii: si ripongono le speranze nell'antagonista Ganaspis brasiliensis

Difesa

16 lug 2024

"Ci sono già stati risultati promettenti in Nord America, dove si è insediato naturalmente. Attualmente stiamo testando la sua acclimatazione e la sua efficacia in circa 60 parcelle in tutta la Francia", spiega Nicolas Borowizc dell'INRAE Paca.

Calo dei volumi per l'Argentina (-36%), ma si prospettano oltre 6.000 tonnellate in questa stagione

Mercati Rassegna Stampa

18 dic 2023

Le esportazioni di ciliegie argentine sono state pari a 1.535 tonnellate, un calo del 36% rispetto all'anno scorso. Aníbal Caminiti sostiene che i volumi esportabili si riprenderanno con l'avanzare del raccolto e ha sottolineato la qualità di questa stagione.

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari