I coltivatori sviluppano una raccoglitrice personalizzata per la raccolta di amarene ad alta densità

22 ago 2023
385

Il Michigan è uno dei principali produttori di ciliegie crociate degli Stati Uniti, con il 75% della superficie nazionale coltivata a ciliegie crociate. I frutteti di ciliegie tradizionali sono in genere costituiti dalla varietà Montmorency coltivata su portainnesto Mahaleb, piantato a 19 piedi per 21 piedi. Questi frutteti tradizionali danno origine ad alberi molto grandi che possono rimanere produttivi fino a 28 anni e vengono raccolti con un metodo di scuotimento degli alberi. 

Sfortunatamente, il metodo tradizionale di raccolta con scuotitori richiede che gli alberi abbiano 7-8 anni prima di poter essere raccolti, il che richiede un investimento finanziario significativo prima di generare qualsiasi reddito dalle nuove piantagioni.

Gli scuotitori meccanici possono inoltre danneggiare i tronchi degli alberi e ridurre la longevità del frutteto. I tronchi danneggiati possono attirare insetti perforatori di tronchi, come la piralide americana o la piralide del pesco, che possono contribuire ulteriormente al declino o alla morte degli alberi.

L'annosa necessità di migliorare questo sistema tradizionale di coltivazione delle ciliegie ha portato un gruppo di coltivatori altamente innovativi a cercare nuove strategie. L'azienda Oxley Farms, guidata da Ed, Chris e Rick Oxley, coltiva 250 acri di ciliegie crostate a Lawton, nel Michigan.

Nel 2010, quando una grandinata ha distrutto un blocco di 50 acri di ciliegi di un anno, gli Oxley si sono rivolti alla Michigan State University Extension per avere una guida, dato che gli orticoltori della MSU stavano sperimentando tecniche alternative di impianto ad alta densità e di raccolta sopra la fila (OTR).

La raccoglitrice di ciliegie OTR (Over The Row), costruita su misura, utilizza i denti rotanti per scuotere i frutti dai singoli rami. Foto di Jackie Perkins, Michigan State University.

Con l'aiuto dell'orticoltore Ron Perry (ora in pensione), gli Oxley hanno deciso di tagliare gli alberi danneggiati appena sopra l'unione dell'innesto per stimolare la nuova crescita. Inoltre, hanno piantato due nuovi alberi tra ogni albero sopravvissuto per creare una piantagione di ciliegi ad alta densità. L'idea era di vedere se la maggiore densità di alberi avrebbe ridotto le dimensioni degli alberi attraverso la competizione tra le zone radicali di ogni giovane albero.

Per la prima volta gli Oxley hanno utilizzato una raccoglitrice di mirtilli OTR modificata per raccogliere il blocco sperimentale. Il metodo funzionava bene finché gli alberi rimanevano piccoli, ma i Montmorency su portainnesto Mahaleb si rifiutavano di rimanere piccoli, anche con spazi più stretti. Ciò significava che era necessaria una macchina più grande di quella attualmente disponibile sul mercato.

Dopo che l'accordo con un produttore per la costruzione di una raccoglitrice OTR specializzata non è andato a buon fine, gli Oxley hanno deciso di costruire la propria macchina, prendendo spunto dalle raccoglitrici di uva, mirtilli, ciliegie e caffè. La mietitrebbia che hanno costruito utilizza denti rotanti per scuotere i frutti dai singoli arti, anziché scuotere il tronco dell'albero.

La nuova macchina presenta molti vantaggi, come la possibilità di raccogliere alberi di soli 3 o 4 anni, anziché aspettare fino a 7 o 8 anni come con uno scuotitore tradizionale. Ciò consente all'azienda agricola di generare ricavi dalle nuove piantagioni molto più rapidamente. Questa macchina OTR è anche tre volte più veloce di una macchina per la raccolta a scuotimento del tronco ed è anche più delicata per gli alberi, il che potrebbe avere benefici a lungo termine per mantenere la salute del frutteto e ridurre la pressione dei parassiti.

I nuovi impianti di Oxley hanno alberi distanziati ogni 9 piedi lungo il filare, pur mantenendo una larghezza di filare standard, il che significa che ci sono il doppio degli alberi per filare, ma la larghezza del filare consente ancora di utilizzare un trunk shaker quando gli alberi sono troppo grandi per il metodo OTR.

Le piantagioni ad alta densità vengono raccolte per 3-4 anni con la macchina OTR e quando gli alberi diventano troppo grandi per la macchina, gli Oxley rimuovono ogni altro albero per fare spazio e raccogliere il resto con il loro scuotitore di tronchi standard. Questo è un esempio illuminante di come la creatività e l'ingegno dei coltivatori possano portare a innovazioni rivoluzionarie nell'azienda agricola.

Fonte: Michigan State University

Foto: Michigan State University


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Nuovo Field Day del PMG, il programma di breeding di INIA per le nuove varietà cilene

Breeding Varietà

10 nov 2023

Secondo Giovanni Lobos, ricercatore dell'INIA, l'obiettivo dell'attività era quello di mostrare i progressi e lo stato dei segreganti che, in futuro, potrebbero diventare possibili varietà che si adattino al clima della Regione di Coquimbo o di altre aree precoci del Paese.

L'Associazione dei Produttori Argentini prevede 6.000 tonnellate: si stima il 50% per il mercato interno

Rassegna Stampa

27 nov 2023

La caratteristica principale di questa stagione è che la raccolta è in ritardo rispetto al solito di circa 7-10 giorni. Ciò è dovuto essenzialmente a un clima fuori stagione, con una bassa escursione termica tra il giorno e la notte.

In evidenza

Monitorare la temperature delle gemme per prevenire i danni delle gelate primaverili

Rassegna Stampa

29 feb 2024

Conoscere la temperatura critica in cui le gemme vengono uccise è fondamentale per intervenire tempestivamente contro il gelo. I modelli di resistenza al freddo utilizzano la temperatura dell'aria come fattore predittivo delle temperature critiche specifiche della cultivar.

Sfide e futuro della ciliegia: dalle varietà al clima, le riflessioni dal Cile sull'industria odierna

Gestione

29 feb 2024

Analizzare tutte le sfide dell'industria delle ciliegie risulta ambizioso. In questo articolo Jean Paul Millan affronta le tematiche cruciali del settore. Dalla sostenibilità al post-raccolta, emerge la necessità di evolversi in un settore in rapida trasformazione.

Tag Popolari