L'offerta di Salvi Vivai dedicata al ciliegio si arricchisce di 5 nuove varietà

23 mag 2023
1441

Sono Pacific Red (COV), Nimba (COV), Areko (COV), Royal Helen (COV) e Royal Lafayette ® le 5 varietà che da quest’anno sono entrate nell’offerta commerciale di Salvi Vivai.

“Si tratta di 5 varietà di nuova generazione- spiega Andrea Bagnolini, Direttore commerciale Salvi Vivai – che abbiamo voluto fortemente nell’ottica di aumentare la nostra offerta e proporre ai nostri produttori selezioni sempre più performanti rispetto alle loro esigenze”.

Di quali esigenze parliamo?

Prima di tutto l’intenzione è quella di allungare la finestra di raccolta proponendo un insieme di varietà che parte da quelle più precoci, come Nimba (COV) e Pacific Red (COV), per arrivare a quelle più tardive come Areko (COV) e soprattutto Royal Helen (COV)

Cominciamo quindi con Nimba (COV) che ha un tempo di maturazione di – 5 gg rispetto Burlat per concludere con Royal Helen (COV) che è pronta per la raccolta + 32 gg rispetto Burlat.

Calibro e produttività

Ulteriore elemento di assoluto interesse per i produttori è il calibro delle ciliegie. Tutte le nuove varietà della proposta di Salvi Vivai hanno dimostrato come caratteristica principale una grandezza del frutto notevole. 

Per Pacific Red (COV) e Nimba (COV) si parla di un calibro medio di 28-30 mm fino ad arrivare ai 33-34 mm di Royal Helen (COV).

“Sono varietà accomunate anche da una elevata produttività e si adattano molto bene ad impianti ad alta e altissima densità” spiega Massimo Cristofori, commerciale Salvi Vivai.

Ognuna di queste varietà ha naturalmente la propria specificità: “Pacific Red (COV), varietà autofertile, annovera tra le sue doti una buona resistenza al cracking e un’ottima tenuta del frutto sia sulla pianta che post raccolta” – prosegue Cristofori – “Nimba (COV) presenta un frutto dalle ottime caratteristiche organolettiche. 

Areko (COV), ha un inconfondibile frutto dalla forma a cuore che primeggia per livello qualitativo e calibro. Royal Helene (COV), varietà autofertile, ha dei frutti con calibro molto grande e di consistenza ottima. Royal Lafayette ® è una varietà a maturazione intermedia, + 14 Burlat, altamente produttiva e con un frutto con un elevato grado Brix”.

La collaborazione con l'Università di Bologna

Queste nuove varietà si aggiungono alla già importante offerta di Salvi Vivai. Tra le molte proposte sicuramente degne di nota della società vivaistica Ferrarese ci sono le ciliegie della famiglia Sweet®, nate da un programma di ricerca dell’Università di Bologna che, attraverso un lungo processo di incroci e selezioni è arrivato all’individuazione oggi di 7 varietà molto simili in termine di qualità organolettiche ma differenti per epoca di maturazione. 

Salvi Vivai collabora con Unibo per la gestione di un ceraseto sperimentale che vede proprio le ciliegie Sweet® tra le varietà utilizzate nella realizzazione di un impianto innovativo con forme d’allevamento e coperture differenti.

Proprio da questo ceraseto sperimentale è stata raccolta da Salvi Vivai una ciliegia della varietà PA7UNIBO*Sweet Stephany® dal peso di 26,45 grammi, che ha ottenuto il Guinness dei primati nell’edizione 2021

Ma non solo Sweet®: grandi soddisfazioni arrivano anche da varietà molto conosciute per le loro ottime performance come Kordia, Regina, Ferrovia, Grace Star® e PA6UNIBO* Marysa® tra le più note.

Salvi Vivai ha nel suo DNA l’innovazione e il settore della ciliegia ha rappresentato da sempre per l’azienda un campo sensibile nel quale poter fare ricerca e introdurre novità.

Il ciliegio, lato suo, sembra confermare di poter mantenere le alte aspettative dei produttori sia in Italia che all’estero con uno sviluppo importante in termini di areali coltivati e di poter dare per il futuro ancora grandi soddisfazioni.


Cherry Times - tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Il boro stimola la formazione dei frutti e riprogramma il metabolismo dello sviluppo

Gestione

05 ott 2023

Nelle specie di Prunus forma complessi con il sorbitolo e il fruttosio, che gli permettono di muoversi attraverso il floema. Durante la fase di crescita iniziale, i frutti esposti al boro hanno presentato una minore presenza di proteine di shock termico.

La nuova piattaforma LUCAi di TOMRA per l'efficienza post-raccolta negli US e Nuova Zelanda

Post-raccolta​

21 mag 2024

I confezionatori di ciliegie Prima Frutta Packing, Dunstan Hills e Panmure Orchards in California, Stati Uniti e Nuova Zelanda hanno implementato la tecnologia LUCAi di TOMRA, ottenendo "una migliore classificazione e un aumento della produttività di circa il 10%".

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari