L'effetto dell'estratto di alghe marine sull'allegagione delle ciliegie

24 mag 2024
298

Cherry Times è lieta di pubblicare un estratto dei rapporti presentati al Congresso Internazionale "Quali biosolutions per ciliegie di qualità?" al Macfrut 2024.

Kelpak è prodotto dalla specie unica di alga Ecklonia maxima, che cresce esclusivamente nelle acque pulite e fredde al largo della costa atlantica dell'Africa meridionale. La ricca corrente di Benguela e l'azione potente delle maree forniscono condizioni perfette per la rapida crescita di queste specie di alghe giganti, contenenti diversi composti potenti con molteplici risposte fisiologiche favorevoli che beneficiano la crescita delle piante e la salute delle piante.

Un metodo di estrazione a freddo proprietario che utilizza differenziali di alta pressione rompe le pareti cellulari delle alghe, rilasciando il massimo livello di composti attivi. Non viene utilizzato calore distruttivo, prodotti chimici, congelamento o disidratazione. Il risultato è un biostimolante altamente efficace e naturale contenente nutrienti, acidi organici, alginati, florotannini, poliamine e brassinosteroidi.

Nella produzione di ciliegie dolci, una sufficiente impollinazione e una riuscita fecondazione sono essenziali per l'allegagione e alti rendimenti. Le poliamine influenzano fortemente la maturazione del polline e l'allungamento del tubo pollinico (Aloisi et. al. 2016). I brassinosteroidi sono stati ben documentati per promuovere significativamente sia la germinazione del polline sia la crescita del tubo pollinico (Hewitt et al., 1985; Sotomayor et al., 2012; Maita e Sotomayor, 2015).

Negli ultimi anni, gli scienziati hanno anche identificato la biomolecola attiva florotannina, Eckol in Kelpak. Quando Eckol puro è stato applicato al polline di tabacco vitale a una concentrazione di 1 x 10-8 M, si è dimostrato efficace nello stimolare significativamente la crescita del tubo pollinico.

Le diluizioni spray di Kelpak utilizzate nella spruzzatura delle colture contengono la stessa concentrazione di Eckol, noto per migliorare l'allegagione. È probabile che questo cocktail di composti bioattivi naturali possa agire individualmente o in concerto, contribuendo a effetti positivi sull'allegagione indotti da Kelpak®.

Numerosi studi sul campo hanno illustrato l'effetto delle applicazioni primaverili di Kelpak® alla fioritura, migliorando significativamente la resa delle ciliegie. Questo risultato è stato supportato da uno studio in vitro condotto da Papenfus (2016, dati int.) sul polline di ciliegia ‘Bing’, dove è stato registrato un aumento significativo nella germinazione del polline e nella lunghezza del tubo pollinico.

Per risultati ottimali, Kelpak viene applicato durante la fioritura a piena fioritura (BBCH 65), caduta dei petali (BBCH 67) e spacco del calice/allegagione (BBCH 71). Per aumentare ulteriormente la dimensione dei frutti di ciliegia, Kelpak viene applicato al colore paglia dei frutti (BBCH 81) e ripetuto ~7 giorni dopo. Il dosaggio di applicazione raccomandato in tutte le fasi è di 3L/ha, mantenendo una diluizione dello 0,3% quando il volume di spruzzo per ha è superiore a 1000 L/ha.

Kelpak è ora approvato secondo il nuovo Regolamento sui prodotti fertilizzanti (FPR) dell'Unione Europea n. 2019/1009, Categoria di Funzione del Prodotto 6, Biostimolante per piante (non microbico) per migliorare l'allegagione in tutte le colture da frutto. Kelpak è anche approvato per l'uso in agricoltura biologica secondo i regolamenti EU, NOP e JAS.

Per scaricare il PDF della relazione clicca qui

Fonte: Kelpak
Immagine: SL Fruit Service


Cherry Times - Tutti i diritti riservati


Potrebbe interessarti anche

Le nuove varietà di IVU

Varietà

23 mag 2023

Alejandro Navarro Diaz, general manager di IVU - International Varieties Unlimited LLCA ha presentato a Macfrut 2023 le nuove varietà di ciliegio commercializzate a marchio MEDA®.

Michigan State University propone una ricerca contro le problematiche da reimpianto

Gestione Impianti

21 nov 2023

L'obiettivo del team MSU è quello di testare le pratiche di gestione che possono ridurre i problemi di reimpianto, diminuire i danni da nematodi e aumentare la crescita delle piante di ciliegio, con l'obiettivo di produrre "raccomandazioni solide" per i coltivatori.

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari