L'USDA stanzia 300 milioni di dollari per migliorare la domanda globale di agricoltura statunitense

14 giu 2024
123

L'USDA ha stanziato 300 milioni di dollari per 66 organizzazioni statunitensi - tra cui il Cherry Marketing Institute, l'U.S. Grains Council e l'U.S. Highbush Blueberry Council - per creare una domanda per le esportazioni di prodotti alimentari e agricoli americani in mercati ad alto potenziale in tutto il mondo.

Attraverso il nuovo Programma di Promozione Agricola Regionale (RAPP), l'USDA ha autorizzato 1,2 miliardi di dollari di finanziamenti della Commodity Credit Corp. per aiutare gli esportatori statunitensi a espandere la loro base di clienti oltre i mercati consolidati. Le regioni interessate sono l'Africa, l'America Latina e i Caraibi, il Sud e il Sud-Est asiatico.

Tra i beneficiari figurano il Cherry Marketing Institute, che riceverà 450.000 dollari, l'USGC, che riceverà 17 milioni di dollari di finanziamenti, e l'U.S. Highbush Blueberry Council, che riceverà 1,3 milioni di dollari. L'American Soybean Association ha ricevuto il maggior numero di finanziamenti, pari a 28,5 milioni di dollari.

"Questi finanziamenti andranno a oltre 60 organizzazioni partner che contribuiranno a creare una domanda per le esportazioni di prodotti agricoli e alimentari statunitensi in mercati ad alto potenziale in tutto il mondo", ha dichiarato il Segretario all'Agricoltura Tom Vilsack.

"Finanzieremo centinaia di progetti, che abbracciano un'ampia e vasta varietà di prodotti e mercati, dalla creazione di una domanda per le esportazioni di carne americana in Africa alla promozione delle olive americane in America Latina, fino all'abbattimento delle barriere commerciali per il caffè bianco in Giappone".

RAPP è stato lanciato in seguito a una richiesta della Commissione del Senato degli Stati Uniti per l'Agricoltura, la Nutrizione e la Silvicoltura di rafforzare, diversificare ed espandere le opportunità di mercato per i prodotti agricoli statunitensi. Questa tornata di finanziamenti è la prima di cinque tranche, la prossima delle quali è prevista per il 2026.

L'USGC ha dichiarato che utilizzerà i fondi per sviluppare mercati che "saranno cruciali per il futuro delle esportazioni agricole statunitensi", tra cui il potenziamento della programmazione in Africa, America Latina, Medio Oriente e Asia meridionale e sudorientale.

Fonte: Farm Progress
Immagine: AgMRC


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Coltivazione biologica: ritardo per la California, ma volumi e qualità più alti del 2023

Produzione

05 giu 2024

Catherine Gipe-Stewart, direttore marketing di Domex Superfresh Growers, ha riferito che si prevedono frutti più grandi in questa stagione, con un calendario di raccolta più prolungato rispetto al 2023, a causa delle temperature e delle condizioni di crescita più favorevoli.

Quali sono gli effetti dei sistemi di copertura auto-ventilanti su microclima e qualità dei frutti?

Coperture

24 ago 2023

Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università della Tasmania (Australia) ha avuto l’obiettivo di esaminare gli effetti di questi moderni sistemi di copertura sul microclima, sull'assorbimento dell'acqua e sulla qualità dei frutti prodotti nei ceraseti.

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari