La Washington State University intensifica la ricerca con una nuova linea di selezione ottica

01 feb 2024
209

La scorsa stagione, il programma di selezione delle ciliegie della Washington State University ha installato una nuova linea di selezione ottica, proprio come quelle che si trovano nei grandi impianti di confezionamento.

"Si tratta in pratica di una versione in scala ridotta di ciò che si vede in un magazzino commerciale per l'imballaggio della frutta", ha spiegato Per McCord, selezionatore di ciliegie della WSU, durante una giornata sul campo tenutasi alla fine di giugno presso l'Irrigated Agriculture Research and Extension Center dell'università, vicino a Prosser. Le selezionatrici ottiche scattano decine di immagini digitali di ogni pezzo di frutta che passa lungo la linea.

Il selezionatore InVision2 a corsia singola consentirà al team di McCord di raccogliere dati sulla dimensione, il colore e i difetti dei frutti in modo più rapido e accurato. Il sorter è stato sviluppato da Compac, un'azienda neozelandese acquistata dalla norvegese Tomra nel 2017.

La macchina, che il personale ha messo in funzione a maggio, è costata circa 300.000 dollari, senza contare i lavori di ristrutturazione dell'edificio. È stata finanziata da una sovvenzione dell'AgWest Farm Credit. 

McCord vede tre vantaggi nella linea

  • La macchina è in grado di gestire campioni di dimensioni maggiori - tutti i frutti in prova, in effetti. In precedenza, gli studenti e i tecnici raccoglievano dati solo da piccoli campioni perché dovevano misurare a mano.
  • I dati saranno imparziali. Anche i lavoratori più diligenti registrano risultati incoerenti quando sono accaldati o stanchi.
  • I dati saranno presentati in rapporti simili a quelli che i coltivatori ricevono attualmente in magazzino.

Naturalmente, la selezionatrice non può fare tutto. Il personale continuerà a misurare manualmente alcune caratteristiche, come la compattezza e il Brix.

La linea è stata nella lista dei desideri di McCord da quando ha iniziato a lavorare alla WSU nel 2018. Gli era stato detto di non farsi troppe illusioni, ma ha continuato a fare ricerche e l'opportunità di finanziamento è emersa, ha detto. Anche altri ricercatori hanno accesso alla linea. Matt Whiting, fisiologo della frutticoltura, l'ha utilizzata per alcune delle sue ciliegie raccolte meccanicamente.

McCord e l'assistente di ricerca Marcella Galeni hanno trascorso la maggior parte dei primi mesi di vita della macchina a "mappare", ovvero a insegnare al computer cosa cercare nei frutti e come classificarli. 

"La mappa non è stata completamente impostata, abbiamo appena iniziato a lavorarci", ha detto Galeni al gruppo durante la giornata sul campo dello scorso giugno, mentre versava alcune ciliegie sulla linea. Sullo schermo del computer è apparsa una tabella che elencava la buccia screpolata, le ammaccature, la mancanza del peduncolo e altre caratteristiche che il nuovo strumento dovrà tenere sotto controllo.

Galeni ha raccolto immagini dei frutti che il selezionatore classificherà retroattivamente una volta completata la mappatura. L'estate scorsa, inoltre, il team di selezione ha continuato a campionare i frutti a mano, per raccogliere dati comparativi.

McCord aveva inizialmente previsto di utilizzare la macchina per misurare le ciliegie nelle prove di Fase 2 o Fase 3, ma ora ritiene che sia in grado di includere anche i frutti della Fase 1. Il programma di selezione aveva tre selezioni in Fase 3, ovvero prove in blocchi commerciali, una delle fasi finali prima del rilascio commerciale. Gli alberi R-3 e R-19 hanno prodotto abbastanza frutti da testare l'anno scorso. La R-29 è in ritardo di un anno.

La linea porterà un'efficienza generale agli sforzi di selezione dell'università, ha dichiarato Dena Ybarra, vivaista e membro del comitato consultivo del programma di selezione. Inoltre, darà ai ricercatori la possibilità di vedere come le selezioni si conservano dopo essere state trattate come se fossero commercializzate. 

Mark Hanrahan, coltivatore di ciliegie della Yakima Valley, ha lodato il nuovo strumento perché fornisce al team di McCord metodi coerenti per misurare il successo o il fallimento, in linea con il mondo reale delle ciliegie.

"Questa sarà la cosa più importante per loro, avvicinare la linea agli standard industriali", ha detto Hanrahan, anche membro del comitato consultivo del programma di allevamento.

Fonte: Good Fruit Grower
Immagine: Good Fruit Grower


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Del ciliegio non si butta via niente: dai semi dei noccioli si estraggono composti bioattivi

Trasformato

25 gen 2024

Un'alternativa al consumo fresco è l'impiego dei noccioli nella produzione di un'ampia gamma di prodotti alimentari. Combinando i componenti bioattivi e gli acidi grassi essenziali contenuti nei semi, è auspicabile una ricaduta positiva sia in termini economici che ambientali.

Quali sono gli effetti dei sistemi di copertura auto-ventilanti su microclima e qualità dei frutti?

Coperture

24 ago 2023

Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università della Tasmania (Australia) ha avuto l’obiettivo di esaminare gli effetti di questi moderni sistemi di copertura sul microclima, sull'assorbimento dell'acqua e sulla qualità dei frutti prodotti nei ceraseti.

In evidenza

Sfide e futuro della ciliegia: dalle varietà al clima, le riflessioni dal Cile sull'industria odierna

Gestione

29 feb 2024

Analizzare tutte le sfide dell'industria delle ciliegie risulta ambizioso. In questo articolo Jean Paul Millan affronta le tematiche cruciali del settore. Dalla sostenibilità al post-raccolta, emerge la necessità di evolversi in un settore in rapida trasformazione.

L'Università di Washington propone un piano di lavoro per prevenire e combattere la X-disease

Rassegna Stampa

28 feb 2024

Welcome Sauer, analista del settore frutticolo che lavora con l'università, spera di distribuire il modello sotto forma di cartella di lavoro, in modo da regolare i numeri di base per i costi operativi del frutteto su un modello economico per la mitigazione della X-disease.

Tag Popolari