Raccolto limitato, ma si parla comunque di prodotto di qualità per le ciliegie della British Columbia

05 lug 2024
104

Quest'anno è stata una stagione tutt'altro che ideale per i coltivatori di ciliegie dolci della British Columbia. Sukhpaul Bal, coltivatore di ciliegie e presidente della B.C. Cherry Association, spiega a The Packer che questa stagione è una delle tante stagioni altalenanti che i coltivatori della provincia canadese hanno vissuto negli ultimi anni.

Sebbene il raccolto di quest'anno offra ai rivenditori un buon sapore e un buon colore, non è così abbondante come negli anni passati, ha dichiarato.

Bal afferma che un vortice polare nel 2020 ha danneggiato il raccolto di quell'anno e dal 2020 in poi Madre Natura ha tenuto i coltivatori di ciliegie con il fiato sospeso. Nel 2021, la temperatura ha raggiunto i 116 gradi Fahrenheit (47 gradi Celsius) nella fattoria della sua famiglia nella Okanagan Valley. Il caldo non ha colpito solo il raccolto del 2021, ma anche le gemme in formazione del 2022. Nel 2023, un evento freddo ha avuto un impatto anche sulla produzione di ciliegie.

Bal racconta che l'inverno precedente era stato mite, ma nel giro di 48 ore la regione ha subito un forte sbalzo di temperatura fino a quasi -22 gradi Fahrenheit (circa -30 gradi Celsius).

"Gli alberi non hanno avuto la possibilità di acclimatarsi a questo freddo", ha detto Bal. "È qui che abbiamo assistito a un'enorme riduzione del volume a causa di un rapido cambiamento di temperatura. Abbiamo già visto questa temperatura fredda in passato. È solo la rapidità con cui si è passati da un clima positivo e mite a un freddo estremo [questa volta]".

È stata dura per i coltivatori di ciliegie dolci della regione, che conoscono i rischi insiti nella coltivazione delle drupacee.

"Sappiamo che c'è un rischio", ha detto. "Non siamo ingenui e si tratta di una coltura molto delicata. Non contiamo sul fatto che ogni anno si possa fare il botto. Sappiamo che ci saranno degli intoppi, ma quest'ultimo periodo di uno o cinque anni non è niente di paragonabile a quello che abbiamo visto in precedenza, in cui si sono verificati molti danni a causa di questi sbalzi estremi di temperatura".

Bal afferma che i coltivatori hanno contattato la provincia della Columbia Britannica per ottenere supporto. Ma la provincia reinveste nel settore solo il 2,5% del PIL generato dall'agricoltura.

"Questo ci colloca all'ultimo posto nel Paese", ha detto Bal, sottolineando che la sua organizzazione e altre nella provincia riconoscono la necessità di cambiare questa distribuzione.

Il raccolto di quest'anno

Bal afferma che, nonostante le sfide che i coltivatori di ciliegie della provincia hanno dovuto affrontare, quelli che hanno un raccolto quest'anno hanno buoni frutti. Il volume è limitato. "Sarà una specie di articolo da boutique, piuttosto difficile da ottenere", ha detto. "Se dovessero fare qualche ordine di ciliegie BC, sarebbero molto soddisfatti dei risultati".

I rivenditori possono aspettarsi un ottimo sapore, colore e succosità. "Quello che ho sentito da alcuni coltivatori è che sono abbastanza soddisfatti della qualità delle ciliegie", ha dichiarato.

Secondo Bal, le temperature serali più fresche della British Columbia e le giornate calde dell'estate contribuiscono a conferire alle ciliegie un sapore particolare. Inoltre, la British Columbia è la patria di varietà come Skeena, Sweetheart, Stella, Staccato e Sentennial.

A differenza dell'anno scorso, in cui il caldo ha accelerato la produzione di ciliegie della British Columbia fino a farle sovrapporre a quelle coltivate negli Stati Uniti, quest'anno, secondo Bal, le ciliegie saranno più distribuite.

"Penso che, anche con il piccolo raccolto che abbiamo, le ciliegie rimarranno lontane dalle altre zone e non si sovrapporranno", ha detto Bal. "Prevedo che le ciliegie saranno potenzialmente ancora disponibili fino a metà agosto, o potenzialmente fino alla terza settimana di agosto".

L'organizzazione ha in programma una campagna di marketing per evidenziare la qualità del raccolto di quest'anno attraverso i social media e le promozioni. I coltivatori che vogliono riprendersi l'anno prossimo sperano che le gemme per il prossimo raccolto siano state risparmiate dalle gelate di quest'anno.

Fonte: The Packer
Immagine: BC Cherry Association


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Uccelli: e se fossero anche alleati in strategie di lotta integrata?

Difesa

02 feb 2024

Uccelli, minaccia per il raccolto o amici da attirare in quanto utili a strategie di lotta integrata? Allo ‘Stone Fruit Day’, tenutosi a metà gennaio a Washington, si è fatto il punto sul ruolo degli uccelli in agricoltura, guardando pro e contro delle ultime ricerche sul tema.

Ridurre la presenza di A. alternata in post-raccolta: il Bacillus subtilis Y17B

Difesa Post-raccolta​

12 set 2023

Il fungo Alternaria alternata è una problematica diffusa, nota per causare una significativa contaminazione e marcescenza delle produzioni durante il periodo di conservazione in post-raccolta. I lipopeptidi prodotti dal ceppo Y17B portano ad un minore sviluppo della patologia.

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari