Produttori e retailer insieme per varietà precoci e a basso fabbisogno di freddo all'International Cherry Open Day

28 mag 2024
165

Le ciliegie sono coltivate in diversi Paesi del mondo, ma la loro produttività è sempre più influenzata dai cambiamenti climatici a causa della mancanza di freddo per quelle cultivar che necessitano di molte ore di refrigerazione. “Questo ha un impatto negativo sui coltivatori, ma anche sul mercato, in quanto si traduce in una produttività disomogenea”, afferma Antonia Sánchez-Labbé, responsabile tecnico internazionale e di R&S per le ciliegie di BLOOM FRESH.

L'azienda ha selezionato varietà adatte alle regioni meno fredde, offrendo agli agricoltori una coltura alternativa, ma questo ha portato anche a un'espansione delle regioni di coltivazione delle ciliegie. 

Siamo riusciti a espandere la coltivazione delle ciliegie in Brasile, Australia occidentale e Perù”, afferma Sánchez-Labbé. “Questo crea condizioni più favorevoli per i coltivatori e i rivenditori. In definitiva, ne beneficiano anche i consumatori, che continuano ad amare le ciliegie e a considerarle un frutto speciale”.

Finestra precoce

Oltre a espandersi in diverse regioni di coltivazione, BLOOM FRESH si concentra anche su una finestra di raccolta precoce. “La finestra precoce offre molte opportunità per ottenere ciliegie dal sapore migliore e un prodotto di qualità superiore, con eccellenti opportunità di reddito per i coltivatori”, afferma Alwyn van Jaarsveld, responsabile vendite internazionali per le ciliegie di BLOOM FRESH.

“Se i consumatori hanno una prima esperienza positiva, torneranno per ripetere l'acquisto”. L'obiettivo dell'azienda non è quello di sostituire le varietà più vecchie, tenere e a bassa resa, ma di fornire ciliegie nei momenti in cui non c'è prodotto sul mercato.

Giornata internazionale delle ciliegie

Per mostrare a vivaisti, coltivatori e rivenditori il proprio portafoglio di varietà, quindici giorni fa l'azienda ha organizzato a Mequinenza l'International Cherry Open Day, il secondo evento di questo tipo che si tiene in Spagna. Da sette anni, inoltre, l'azienda organizza ogni anno l'evento dell'emisfero meridionale in Cile. In Spagna si sono riuniti 40 partecipanti internazionali provenienti da Cile, Brasile, Spagna, Grecia, Italia, Regno Unito, Sudafrica e Australia.

“L'obiettivo dell'evento era quello di mostrare come stiamo intensificando la nostra attività di ricerca e sviluppo e la continua commercializzazione delle nostre varietà di ciliegie precoci e a bassa temperatura”, afferma Sánchez-Labbé. Il programma di due giorni in Spagna ha offerto ai partecipanti un'opportunità senza precedenti per conoscere meglio le diverse varietà, tra cui Cheery Crunch™, Cheery Chap™, Cheery Cupid™, Cheery Nebula™, Cheery Treat™ e Cheery Moon™.

Le prime quattro varietà possono essere coltivate in zone a bassa temperatura, come il Cile settentrionale, il Sudafrica settentrionale e la California meridionale, oltre che in altre regioni ciliegiose non tradizionali. Cheery Treat™, invece, richiede un freddo maggiore con il passare delle ore, ma può comunque essere coltivata negli Stati Uniti come Washington, Oregon e California, oltre che nella British Columbia (Canada).

Questa varietà è adatta anche a Spagna, Grecia, Italia, Tasmania, Argentina e Cile, tra gli altri. Cheery Moon™ ha bisogno di molto freddo e cresce nelle regioni di coltivazione delle ciliegie più tradizionali, come la British Columbia.

Fonte: FreshPlaza
Immagini: FreshPlaza


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Nuova vita per le ciliegie di scarto: progetto Circolare!

Trasformato

19 mag 2023

Il progetto nasce per quantificare e caratterizzare le ciliegie di una zona produttiva tradizionale della collina torinese e trovare uno sbocco ai by-products dell’industria di trasformazione e al prodotto non collocabile sul mercato fresco.

Da Ri.Nova uno scudo "green" contro insetti, pioggia e grandine: le ciliegie tornano a sorridere con il progetto "SMILE"

Difesa

07 giu 2024

Meno sostanze chimiche, più protezione da pioggia, grandine e insetti. La sfida è stata raccolta da Ri.Nova e Unibo, che in collaborazione con il Consorzio della Ciliegia di Vignola, hanno ideato alcuni innovativi impianti per la difesa delle coltivazioni del ciliegio.

In evidenza

Uno studio mostra come gli afidi vengono influenzati dai cambiamenti climatici

Difesa

17 lug 2024

Uno studio turco prevede che i cambiamenti nei valori delle temperature influenzeranno l'espansione delle aree di distribuzione delle specie invasive, la sopravvivenza durante la stagione invernale, l'aumento del numero di generazioni e la trasmissione di malattie delle piante.

La produzione di ciliegie in British Columbia: un esempio di successo canadese

Produzione

17 lug 2024

Dagli anni Novanta, la crescita dell'industria canadese si è concentrata soprattutto sulla collaborazione con i Paesi stranieri per la stipula di accordi per l'acquisto dei nostri frutti. Le ciliegie canadesi vengono esportate in oltre 20 Paesi, tra cui Giappone e Corea del Sud.

Tag Popolari