Maggiore efficienza e redditività grazie alle soluzioni integrali per gli impianti di confezionamento delle ciliegie

16 mag 2023
960

Con la domanda globale in aumento e le esportazioni in crescita, le sfide per il settore delle ciliegie si fanno sempre più difficili. I centri di confezionamento sono sotto pressione perché si trovano a gestire volumi maggiori, dovendo mantenere o migliorare la qualità del prodotto. Questa emergenza può essere superata grazie alle tecnologie di calibratura e selezione ottica, come spiega Benedetta Ricci Iamino, Global Category Director per le ciliegie di TOMRA Food.

Benedetta Ricci Iamino, Global Category Director per le ciliegie di TOMRA Food.

Il fatto che le ciliegie siano più costose di altre drupacee non ha arrestato l’aumento delle loro vendite, in vertiginosa ascesa. La domanda è in aumento a livello globale, le esportazioni sono in crescita e nuovi produttori e centrali ortofrutticole stanno entrando nel mercato per approfittare di queste opportunità.

La popolarità delle ciliegie è particolarmente evidente durante il Capodanno Cinese nel loro più grande mercato, la Cina: per soddisfare la richiesta del periodo, i centri di confezionamento devono lavorare 24 ore su 24, mentre gli esportatori si precipitano sul mercato con navi e aerei "express". 

Questo è emblematico di ciò che accade durante tutto l'anno e in gran parte del mondo: non si riesce a coltivare e confezionare le ciliegie abbastanza in fretta.

La domanda delle ciliegie continua a crescere. Nei Paesi sviluppati, se ne vogliono sempre di più per la loro naturale salubrità. Nei Paesi in via di sviluppo, vengono richieste da un numero sempre maggiore di famiglie a reddito medio. In quasi tutti i mercati, le ciliegie sono sempre più richieste non solo per il consumo domestico fresco, ma anche come ingrediente per ricette e prodotti di IV gamma. 

I ricercatori di mercato prevedono che il mercato globale delle ciliegie continuerà a espandersi nei prossimi cinque anni a un tasso di crescita annuale compreso tra il 5% e il 10%.

Nella corsa per rimanere al passo con la domanda, il più grande produttore di ciliegie del mondo, la Turchia, ha quadruplicato la produzione in poco più di un decennio. Gli Stati Uniti rimangono saldamente al secondo posto tra i produttori, ma la Russia e l'Iran, al terzo e quarto posto, sono stati raggiunti dall'Uzbekistan e dal Cile. 

Quest'ultimo ha recentemente raddoppiato la produzione in soli tre anni. Grandi aumenti di produzione si registrano anche in Tagikistan e Kirghizistan, dove il clima dell'Asia centrale è adatto alle ciliegie ed è relativamente facile accedere all'enorme mercato cinese. In tutti questi territori e in molti altri, i centri di confezionamento sono costantemente sotto pressione a causa dei maggiori volumi da gestire. 

Oltre ad aumentare la produzione, devono anche mantenere, se non addirittura migliorare, la qualità del prodotto. I consumatori acquistano con gli occhi e si aspettano che le ciliegie abbiano un colore omogeneo, una buccia liscia, soda e priva di buchi e un gambo verde e lungo, indice di freschezza.

Per le centrali ortofrutticole si tratta di una sfida, perché le ciliegie sono notoriamente vulnerabili ai danni da manipolazione ed eccezionalmente difficili da selezionare e classificare. Una manipolazione del prodotto poco delicata può ammaccare o, addirittura, tagliare i frutti e indebolire o rimuovere i gambi. 

Ma, per rilevare in modo affidabile i difetti, è necessario ispezionare ogni singolo frutto nella sua interezza, a 360 gradi, cosa che per molti centri di confezionamento è spesso impossibile.

Comprendere le sfide per poterle superare

Oggi, tuttavia, è possibile effettuare un'ispezione completa e a 360 gradi della frutta, grazie a tecnologie di selezione e classificazione di nuova generazione. Queste soluzioni garantiscono anche un aumento dell’efficienza della produzione, migliorano la qualità del prodotto, riducono i problemi associati alla difficoltà di reperimento manodopera, riducono gli sprechi alimentari e massimizzano la quantità di frutta confezionata.

Dynamic Lane Balancer - Tomra

TOMRA Food è uno dei principali produttori di soluzioni integrate post-raccolta e imballaggio per le ciliegie. Da tempo conosciuta per le proprie tecnologie di selezione e classificazione ottica per l’industria alimentare, TOMRA ha ampliato la sua offerta includendo soluzioni per i magazzini di confezionamento delle ciliegie (e per le linee che trattano mirtilli e altri piccoli frutti) acquisendo due aziende neozelandesi, BBC Technologies e Compac Sorting. 

Oggi tutte le soluzioni nate da queste due aziende, così come quelle introdotte dopo le loro acquisizioni, sono prodotte, vendute, assistite e supportate direttamente da TOMRA. Ciò significa che i centri di confezionamento per ciliegie possono contare ora sull'esperienza tecnica e sulla presenza globale di TOMRA, che opera con sedi e team di esperti locali negli Stati Uniti, in Europa, in Sud America, Asia, Africa e Oceania.

Grazie alla sua presenza internazionale, nell’ultimo anno TOMRA ha adottato misure per rafforzare l'assistenza ai clienti e aumentare la velocità di risposta nelle regioni dove le ciliegie vengono coltivate. Ciò ha comportato l'invio di un team di esperti in tutte le principali regioni cerasicole del mondo, per lavorare a stretto contatto con le aziende di confezionamento e comprendere meglio le loro sfide. 

Questa conoscenza dettagliata contribuirà a perfezionare le soluzioni TOMRA esistenti e a svilupparne di nuove. La missione di TOMRA per le ciliegie, come per altre categorie di alimenti, è quella di guidare la rivoluzione delle risorse in un mondo in cui ogni alimento conta.

Selezione, classificazione e calibrazione

Le soluzioni tecnologiche TOMRA per le ciliegie svolgono tutte le attività più importanti della linea: alimentazione, selezione, classificazione, riempimento, confezionamento e tracciabilità del prodotto.

Queste soluzioni sono ineguagliabili per capacità di lavorazione, delicatezza nella manipolazione del prodotto, precisione di classificazione e velocità di confezionamento. Inoltre, essendo modulari e scalabili, possono essere adattate ad aziende di ogni dimensione.

All’ingresso dei magazzini di lavorazione, le ciliegie vengono da subito gestite dalle soluzioni TOMRA in fase di svuotamento e alimentazione delle linee di lavorazione. 

Cascade singulator - Tomra

Il sistema Cascade singulator separa i grappoli di ciliegie in maniera precisa e delicata. Mentre i tradizionali sistemi di separazione a lame spingono velocemente ed in modo brusco le ciliegie verso le lame, mettendo i frutti a rischio di ammaccatura, il Cascade Singulator trasporta le ciliegie a una velocita ridotta, utilizzando un sistema idrico non motorizzato che decelera il flusso d'acqua tra ogni banco di separazione. 

Le ciliegie, trasportate in acqua, tendono a posizionarsi in una sorta di ganci chiamati “separatori” e, grazie alla spinta idrica, si separano in modo pulito e nel punto di congiunzione naturale, senza il rischio di venire rovinate o di strappare il gambo. Questa modalità di lavoro riduce anche i costi di manutenzione e le ore che servono ad altri sistemi per essere puliti  e regolati.

Per ottimizzare la capacità di riempimento di ogni canale di lavorazione, l'esclusiva tecnologia di bilanciamento elettronico dinamico di TOMRA consente di ottenere fino al 10-15% di capacità oraria (numero di frutti) in più per canale rispetto ad altri sistemi presenti sul mercato. In un impianto cileno, ad esempio, la tecnologia TOMRA raggiunge una capacità media di 670 kg/h per canale, rispetto agli standard dell’industria di 400 kg/ora.

Successivamente, le ciliegie si posizionano sui canali della calibratrice per essere selezionate e calibrate. In questa fase, TOMRA offre la piattaforma di selezione Small Fruit Sorter (SFS) con InVision2 e TotalView Plus. In base a un'ampia gamma di criteri, questa piattaforma accetta, scarta o reindirizza i frutti con lievi difetti che potranno essere venduti in mercati locali e/o meno esigenti in termini di qualità, riducendo al minimo lo spreco del prodotto.

Le ciliegie sono classificate in base al calibro, al colore e ai difetti, tra cui morbidezza, difetti generali e decolorazioni.

La piattaforma SFS – Small Fruit Sorter, con il sistema di visione InVision2 con TotalView Plus è l'unica tecnologia di ispezione disponibile in grado di visualizzare il 100% dei frutti senza punti ciechi e alla massima velocità. Rispetto ad altre selezionatrici, le telecamere TotalView con vista dall'alto sono posizionate ad angoli di ispezione più bassi e più vicini ai frutti. 


La qualità superiore delle immagini migliora l'identificazione delle spaccature, della muffa, dei tagli, cosi come dei difetti attorno al peduncolo e al fondo della ciliegia. Inoltre, la selezionatrice per piccoli frutti è più delicata rispetto a qualsiasi altra tecnologia disponibile sul mercato, grazie a una serie di sistemi brevettati che trasportano le ciliegie in acqua fino all’arrivo alle telecamere per l'ispezione ottica.

L'utilizzo delle selezionatrici TOMRA consente di ottenere un'accuratezza di calibrazione superiore per un confezionamento di qualità superiore, una riduzione degli scarti e una maggiore omogeneità di calibrazione. L'efficienza e il rendimento di confezionamento sono migliorati anche grazie al fatto che la frutta selezionata ha un rapporto di buono-nello scarto e scarto-nel buono eccezionalmente basso, in genere inferiore al 2-5% nell'arco di una stagione. 

Grazie all’abilità del software di vedere anche solo 0.1 mm di differenza di diametro tra le ciliegie, la tecnologia TOMRA può calibrare il prodotto in base alle richieste del mercato. Questo non solo soddisfa i clienti, ma massimizza anche i profitti perché in alcuni mercati la differenza di prezzo tra un calibro e un altro varia dal 12 al 25% a seconda della domanda e della stagione. La calibrazione accurata consente alle aziende di ottenere i prezzi più alti per le loro ciliegie.

Ulteriori guadagni in termini di efficienza si ottengono grazie alla classificazione dei difetti di TOMRA, che consente di classificare i difetti e di assegnare le classi di prodotto in base alle tolleranze dei clienti. Mescolando i difetti consentiti, si riducono al minimo gli sprechi alimentari e si massimizza il valore di ogni frutto. 

La classificazione dei difetti consente inoltre di gestire gli imballaggi in base alla qualità del prodotto, di vedere quali difetti compongono i diversi gradi di qualità e di fornire un feedback ai fornitori per contribuire a migliorare la gestione del frutteto.

Riempimento e confezionamento

Una volta che le ciliegie sono state selezionate e si trovano in fondo alla linea, vengono maneggiate delicatamente dalle macchine di riempimento e confezionamento di TOMRA. 

Queste soluzioni automatizzate possono confezionare contemporaneamente diverse qualità di frutta e di imballaggi per mercati diversi. Il sistema di riempimento CURO - disponibile con 2, 8, 12 e 16 stazioni di riempimento - garantisce un riempimento costante e ad alta velocità a pesi precisi, con la flessibilità di passare facilmente a un'ampia gamma di opzioni di confezionamento, dai cestini ai clamshells e casse da 1, 2 e 5 kg. 

CURO - Tomra

In aggiunta, TOMRA offre diversi tipi di riempitrici per garantire un riempimento accurato e ad alto volume e per adattarsi a una varietà di dimensioni e pesi delle confezioni richieste dal settore e dai clienti.

Da un capo all'altro della linea di calibratura e confezionamento, tutti questi componenti sono collegati per comunicare tra loro e formare una soluzione integrata. Un sistema di tracciabilità della linea è in grado di tenere sotto controllo l'intero processo, dallo svuotamento  alla lavorazione, al confezionamento fino agli ordini e vendite. 

Il software di questo sistema fornito da TOMRA consente ai centri di confezionamento di tracciare le origini e le caratteristiche dei singoli prodotti. Inoltre, consente di gestire i lotti di diversi produttori in ingresso alla linea in modo automatico e preciso, in modo da evitare l’interruzione della produzione tra una partita e l’altra. 

La tracciabilità TOMRA può anche confrontare e analizzare le rese per garantire un prodotto finale di alta qualità e gestire la produzione in modo efficiente.

Questa, così come molte altre soluzioni di linea automatizzate di TOMRA, contribuisce a ridurre gli sprechi alimentari e aumentare i profitti. Quando i centri di confezionamento decidono di investire in soluzioni di questo tipo, si rendono subito conto di aver fatto la scelta giusta. 

E quando il fornitore di tali soluzioni è TOMRA, che combina la potenza globale di ricerca e sviluppo con una presenza locale e una mentalità incentrata sul cliente, i centri di confezionamento possono essere certi di ricevere la formazione operativa e l'assistenza tecnica necessarie per garantire che le macchine forniscano prestazioni ottimali con tempi di fermo minimi.

Contatti Tomra:

Web Email


Cherry Times - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

Un report della stagione 2022-23 evidenzia una stagione precoce, ottimo calibro e prezzi medi elevati

Mercati

01 set 2023

L'azienda cilena CyD Asesoría Agrícola ha stilato un rapporto sulla stagione 2022-2023. Questi dati sono stati analizzati da diversi esportatori per capire meglio le fluttuazioni di prezzo, fornendo strumenti gestionali ai produttori per affinare la loro redditività.

Elzbieta Rozpara: la produzione polacca di amarene e le tendenze future per la ricerca

Produzione

31 ott 2023

La Polonia è uno dei principali produttori di frutta, con una produzione pro capite di 146 kg di frutta. Tra le specie coltivate spicca la produzione di amarene, che nel 2022 ha raggiunto 183 mila tonnellate annoverandosi tra i maggiori produttori a livello mondiale.

In evidenza

Sage Fruit annuncia qualità e quantità per la stagione 2024

Produzione

21 giu 2024

Le ciliegie biologiche di Sage Fruit rappresentano circa il 2% del volume totale di ciliegie, ha dichiarato Komstadius. "Attualmente, il volume a livello industriale non sembra essere in crescita, ma con le tendenze del biologico, è ragionevole pensare che crescerà in futuro".

L'azienda Forest Lodge abbandona i combustibili fossili per un approccio 100% elettrico

Gestione

21 giu 2024

L'azienda utilizza una gamma di apparecchiature elettriche, tra cui ventilatori antigelo, pompe per l'irrigazione e veicoli, tutti alimentati da un impianto solare da 23 kW e da una batteria da 105 kWh, oltre che dalla rete elettrica rinnovabile neozelandese ad alta intensità.

Tag Popolari